Case Study – Peers Hardy Group

Scarica versione PDF

Supportare la crescita globale

Il produttore di orologi Peers Hardy Group si affida alla piattaforma RAID hardware TeraStation WSH5610 con Windows Storage Server di Buffalo Technology per centralizzare e semplificare i backup di archiviazione in locale e su cloud con prestazioni eccellenti in termini di velocità. Nell’ambito del processo questa soluzione consente di tagliare i costi e ridurre il consumo di energia e le esigenze di manutenzione.

Profilo del cliente

Peers Hardy Group è uno dei principali fornitori di orologi a marchio proprietario per numerose importanti catene di abbigliamento “high street”. Fondata nel 1971, l’azienda è cresciuta passando da una base clienti di piccole dimensioni alla realizzazione e alla distribuzione di orologi per rivenditori come Next, Argos e Amazon, nonché per fashion brand come Radley, Orla Keily e Ice Watch. Produce inoltre orologi per bambini per marchi come Tikkers, Disney e Peppa Pig.

Con sede centrale nelle West Midland (Regno Unito), l’azienda da 170 dipendenti ha recentemente ampliato la gamma di orologi introducendo il marchio Henry London, divenuto rapidamente un nome riconosciuto a livello internazionale. Per supportare questa espansione, l’azienda ha investito massicciamente in Cina e a Hong Kong, con uffici e strutture di produzione.

La sfida

L’espansione di Peers Hardy in Estremo Oriente ha spinto a riflettere su quale potesse essere la tipologia di infrastruttura IT più adeguata alla situazione. L’azienda conosceva già i vantaggi legati al cloud computing e, in combinazione con l’implementazione del server di backup Microsoft Azure, era alla ricerca di una tecnologia di archiviazione che si adattasse a questa piattaforma.

Mark Griffiths, Responsabile IT, Peers Hardy Group, spiega: “Naturalmente avevamo a disposizione diverse opzioni dal punto di vista dell’archiviazione, ma in sostanza volevamo centralizzare l’archiviazione per il Regno Unito e l’Estremo Oriente in un unico dispositivo. Nello specifico, eravamo alla ricerca di un’interfaccia principale tra backup in locale e backup su cloud. In questo modo avremmo avuto l’opportunità di ridimensionare l’ambiente server Windows esistente in alcune sedi per ridurre i costi, le esigenze di manutenzione e il consumo di energia. Alcuni potrebbero obiettare che questa soluzione introduce un singolo punto di errore, ma io ero fiducioso che non avrebbe rappresentato un problema se avessimo trovato la giusta piattaforma di archiviazione. Consentirebbe anche di ridurre costi e complessità, che sono aspetti altrettanto importanti.”

In breve, l’azienda voleva operazioni di backup centralizzate per semplificare la gestione e il monitoraggio. Considerazione altrettanto importante: era anche alla ricerca di una piattaforma per eseguire un sistema operativo Windows, dato che Windows Storage Server è la sua opzione preferita di gestione dell’archiviazione ‘go-to’ per i numerosi server fisici e virtuali.

La soluzione

Peers Hardy Group utilizzava l’archiviazione di Buffalo Technology da alcuni anni e di recente aveva anche implementato diverse unità Buffalo TeraStation WS5600DR2 con Windows Storage Server da 12 TB che utilizzava principalmente come file server nelle filiali.

Mentre esaminava le opzioni di archiviazione disponibili, ha testato Buffalo TeraStation WSH5610 con Windows Storage Server da 24 TB, un dispositivo di archiviazione NAS potente ed economico progettato specificamente per piccole e medie imprese.

TeraStation WSH5610 ha immediatamente catturato l’attenzione di Mark Griffiths. “Eseguiamo molti backup nel corso della giornata sulla nostra piattaforma per ripristino di emergenza Azure basata su cloud. TeraStation ha una capacità di elaborazione eccezionale, che è esattamente ciò che stavamo cercando” spiega.

TeraStation WSH5610 è configurata per impostazione predefinita con hardware RAID 6, sebbene siano disponibili altre opzioni RAID, e supporta anche dischi SATA da 3,5”. Le unità supportano la tecnologia hot swap e la ricreazione RAID automatica, oltre alla crittografia AES a 128-bit opzionale.

L’interfaccia di gestione è semplice e intuitiva, progettata per integrarsi facilmente nelle reti aziendali come i domini Windows Server. Il software fornisce inoltre agli amministratori il controllo delle autorizzazioni utente, per gestire facilmente diverse funzioni di archiviazione come condivisioni file e memorizzazione dei dati nella cache.

»Nel nostro caso, non credo che una soluzione software equivalente sarebbe stata in grado di offrire le prestazioni necessarie per eseguire operazioni simultanee di backup in loco e di memorizzazione esterna a lungo termine. Possiamo accedere alle aree file a una velocità tre volte superiore a quella consentita dai dispositivi software equivalenti.«

Mark Griffiths, Responsabile IT, Peers Hardy Group

Vantaggi aziendali

Sostegno all’impresa

Il sistema di archiviazione Buffalo TeraStation WSH5610 ora supporta le operazioni della sede centrale e delle filiali di Peers Hardy Group. Agisce come punto di consolidamento, raccogliendo tutti i backup locali e spostandoli nella rispettiva piattaforma di backup su cloud Azure. Poiché utilizza il sistema operativo Windows Storage Server, TeraStation si integra perfettamente con Active Directory e con l’infrastruttura di rete aziendale.

Mark Griffiths spiega: “Ciò permette ai nostri utenti di accedere in modo semplice e veloce a documenti essenziali su PC e su Mac. E mentre prima ci contendevamo lo spazio, la piattaforma di archiviazione economica Buffalo TeraStation ha eliminato questo problema.”

Risparmio sui costi

Il passaggio a Buffalo TeraStation WSH5610 ha permesso all’azienda di consolidare il processo di archiviazione, riducendo al contempo i costi di gestione, manutenzione ed energia. “Abbiamo consolidato e centralizzato il sistema di archiviazione nel Regno Unito e in Estremo Oriente. Il RAID hardware offre anche opzioni di backup e, in combinazione con Windows Storage Server, comunica agevolmente con il gruppo di continuità collegato per assicurare una soluzione di ripristino d’emergenza affidabile ed economica.”

Gestione semplice e centralizzata

Buffalo TeraStation WSH5610 si adatta perfettamente al recente passaggio di Peers Hardy Group al server di backup di Microsoft Azure. TeraStation funge da postazione di backup in loco, mentre l’installazione del server di backup Microsoft Azure sul dispositivo ha permesso di centralizzare tutte le operazioni di backup, semplificando le procedure di gestione e monitoraggio. Inoltre, la funzionalità RAID hardware fornisce resilienza.

»Dal mio punto di vista [Buffalo TeraStation WSH5610] era incredibilmente veloce. Ero sorpreso, ho premuto il pulsante ed già al lavoro. Posso eseguire tutti i backup che mi servono nell’arco di una giornata, 24 ore su 24 e sempre con prestazioni impeccabili.«

Mark Griffiths, Responsabile IT, Peers Hardy Group

Incremento dell’uso di tecnologie Buffalo

Con Buffalo TeraStation, WSH5610 Peers Hardy Group sta incrementando l’uso di Buffalo WS5600DR2: una piattaforma RAID software utilizzata per archiviare e gestire file di progettazione di grandi dimensioni per programmi quali Adobe Creative Suite e come file server nelle filiali.

Entrambe le piattaforme di archiviazione utilizzano gli stessi sistemi degli altri server aziendali basati su Windows. Ciò significa che non sono richiesti competenze, software o formazione specifici né al team IT interno né ad eventuale personale IT di terze parti che fornisca supporto aggiuntivo.

“Il beneficio aggiunto del supporto RAID con ridondanza sta nel fatto che, se si verifica un errore, abbiamo la possibilità di continuare ad eseguire le normali operazioni. Si integra con i sistemi server esistenti, supporta Mac e PC e fornisce opzioni di gestione e monitoraggio rapide e semplici per Regno Unito ed Estremo Oriente,” aggiunge Mark Griffiths.

Velocità ed efficienza

Mark Griffiths sottolinea che TeraStation WSH5610 è una piattaforma considerevolmente veloce, che fornirà capacità di archiviazione negli anni a venire.